Loading...

Cerca nel blog

giovedì 19 gennaio 2012

Costa crociere contro il comandante

Nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 la nave Concordia della Costa Crociere ha speronato uno scoglio nei pressi dell'isola del Giglio.
Tutte le colpe sono ricadute sul capitano Francesco Schettino, per molti il vero responsabile del disastro.
Anche la societa' Costa ritiene responsabile il comandante dell'accaduto definendo un vero errore umano e quindi non assumendosi la colpa e ponendosi come parte civile contro il comandante.
La cosa che trovo strana e' pensare che un comandante, arruolato dalla Costa e stipendiato dalla stessa societa' possa essere accusato proprio dalla sua stessa societa', mi chiedo con quale criterio la Costa crociere arruola i comandanti ? Quali rischi stanno correndo le migliaia di persone che in questo momento stanno viaggiando? Perche' non verificare i metodi della Costa e sopratutto le persone che arruolano li stessi comandanti?

martedì 10 gennaio 2012

Premio OpenArt presso le Sale del Bramante a Roma


Anche quest'anno sarà di scena il premio OpenArt presso le Sale del Bramante in Piazza del Popolo a Roma nei giorni 13/14/15 gennaio 2012.
Si tratta di un premio di pittura,scultura e fotografia giunto alla IX^ edizione ed anche quest'anno gli artisti che vi partecipano provengono da tutto il mondo.
La Provincia di Roma, sotiene l'iniziativa culturale, imponendo il suo "esserci" nelle manifestazioni che riguardano l'arte ed i giovani.
Le Sale del Bramante sono una occasione unica per gli artisti che hanno il privilegio di esporvi, Sale ancora vergini nella loro bellezza ed antichità.

mercoledì 4 gennaio 2012

Differenze anche tra detenuti - Mora e Doni i Vip

La notizia del giorno, che sembra aver riscontrato la curiosita' di molti direttori di giornali, telegiornali e agenzie di stampa, e' la mancata scarcerazione di Lele Mora, detenuto presso il carcere di Opera (Milano) da 6 mesi. A deciderlo i giudici del Tribunale del riesame di Milano. L'agente dello spettacolo, che ha patteggiato 4 anni e tre mesi per bancarotta, e' in carcere dal giugno scorso.
Molto dimagrito ha tentato il suicidio in carcere il 31 dicembre. Anche pagineaperte riporta la notizia, ponendo alcuni quesiti, come ad esempio come mai si parla soltanto dei detenuti VIP ? sembra quasi che si debba avere compassione mediatica per i detenuti VIP. Per molto tempo si parla di caste, non solo professionali ma anche nel mondo dello spettacolo,dello sport ed ora anche delle prigioni. Non ritengo giusto he si debba parlare di rimorsi speciali, Cristiano Doni e' stato quotidianamente al centro delle cronache ma il fatto scoonvolgente e' che sia stato visitato da 2 parlamentari del governo Italiano. Doni e Mora si Ma tutti gli altri no.