Loading...

Cerca nel blog

giovedì 24 maggio 2012

Terremoto e Banche


Circa una settimana fà nella regione della Emilia Romagna è avvenuta una nuova tragedia, il terremoto.
Le domande sono tante, anche le paure per chi ha visto annientarsi in un solo momento una intera vita, la casa, il terreno e l'attività commerciale. Ancora una volta a domandarsi come sia possibile nel 2012, era della tecnocologia, della quotazione in borsa di un social network,delle metropolitane che viaggiano su dei binari sopra di noi, che un sisma seppur grande possa annientare un intero paese.
La cosa ancor più grave è la solidarietà, ancora una volta si deve effettuare attraverso un conto corrente bancario e quindi regalare commissioni d'oro alle banche ed in particolare a Banca Intesa.
Ritengo la cosa ingiusta, sperando che arrivi un chiarimento da parte della Banca Intesa sulle condizioni di commissione (€ 1.00) altrimenti sarebbe veramente la beffa.
Non ritengo resposnsabile il governo, ma il potere economico che oramai è sovrano non soltanto in Italia ma in tutta Europa.

mercoledì 23 maggio 2012

martedì 8 maggio 2012


Venerdi 11 maggio 2012 - Sciopero vero o falso ?

Ancora una volta SCIOPERO dei trasporti, come sempre chi ci rimette sono i lavoratori, i cittadini che quotidianamente si recano sul posto di lavoro (senza auto blu) per guadagnare circa € 3,50 lorde l'ora ed in alcuni casi quando si presentano in ritardo sul posto di lavoro, gli vengano detratte ore di paga.Ogni mese ci sono degli scioperi, allora mi sono chiesto ma come è possibile ? lo sciopero, garantito ai lavoratori, non dovrebbe essere un atto estremo nelle loro mani? inoltre come è possibile che si possa ogni mese dare vita a 4 scioperi?Alla fine ho capito, le sigle sindacali, si arriva a organizzare 4 scioperi al mese perchè ognuno di esso è dato vita da una sigla sindacale. Ma è vergognoso tutto questo.Basta. basta con i soprusi anche dei lavoratori, che giustamente protestano per il loro salario, ma effettutano una protesta inutile e sterile, lo dimostra il fatto che da quasi 3 anni che scioperano senza sosta, sono cambiati i vertici locali, vertici politici e top manager e aziende di trasporto, ma loro sempre li a protestare, come se nulla fosse.Una domanda sorge spontanea, protestano per abitudine? perchè soltanto questa potrebbe essere la spiegazioni esatta, altrimenti dovremmo pensare ad una grande ignoranza e cattiveria, perchè chi ci rimette ogni volta che scioperano, sono i cittadini che oltre a protestare per le tasse devono anche cercare di arrivare al lavoro.Un invito a tutti i cittadini, fate sentire la vostra voce con l'unico mezzo che impaurisce il potere, ovvero il denaro, entriamo nei mezzi pubblici senza pagare il biglietto, causeremo un danno economico mostruoso che porterà sicuramente al famoso tavolo delle trattative con i lavoratori e forse a quel tavolo al posto di bere acqua minerale e sorridere ai flash dei fotografi, si potrà anche firmare una intesa.