Loading...

Cerca nel blog

martedì 12 novembre 2013

L'arte in esposizione presso le Sale della Agostiniana

Le opere di : Angius Bruno - Belpasso Rita - Bompiani Anna Vittoria -Micheli Loredana - Pavolini Luigi - Pertosa Christian - Saffioti Rosella insieme ad alcuni ragazzi dell'Accademia di Belle Arti di Roma, sono in esposizione dal 11 al 15 novembre 2013 presso le Sale della Agostiniana in Piazza del Popolo a Roma. La mostra, già visitata da molte persone, è un percorso artistico dove con delle mini personali gli artisti presentano le proprie opere. Il testo del comunicato stampa descrive così la mostra : "L’arte in scena, non solo come luogo privilegiato della libertà espressiva, riflesso di molteplici mondi interiori, ma come fatto, come realtà, propositiva e tangibile, fonte di sinergie e confronto. Arte che rompe gli schemi convenzionali e coniuga talento e vita". La mostra resterà aperta fino al 15 novembre 2013

sabato 13 luglio 2013

4 realtà artistiche in mostra presso le Sale della Agostiniana a Roma

Venere Chillemi, Pino Corati, Giovanna Maruccia e Zrinka Dusper, sono gli artisti che esporranno dal 18 al 31 luglio 2013 i propri lavori presso la galleria dell'Agostiniana in Piazza del Popolo a Roma. Presenteranno opere storiche e nuove, esponendo all'interno di una location per loro inusuale (espongono abitualmente in spazi privati e spazi pubblici), come le Sale della Agostiniana, lavori che hanno caratterizzato una parte della loro cita artistica. L’arte in scena, non solo come luogo privilegiato della libertà espressiva, riflesso di molteplici mondi interiori, ma come fatto, come realtà, propositiva e tangibile, fonte di sinergie e confronto. Arte che rompe gli schemi convenzionali e coniuga talento e vita. La mostra, ingresso libero sarà visitabile fino al 31 luglio 2013.

giovedì 13 giugno 2013

Premio Margutta 2013

venerdi 14 giugno su via margutta a Roma si svolgerà la manifestazione ModArt con la consegna del Premio Margutta 2013. La serata condotta da Annalisa Manduca, sarà aperta da Giovanna Lombardi, con la sua poesia “Ciao Nannarè” e vedrà la consegna del Premio Margutta, scultura realizzata dall’artista Angela Pellicanò, agli artisti vincitori di questa edizione. La sezione Arte, coordinata dalla galleria monogramma di via Margutta, presenterà la performance dell’artista Giuseppe Amorese dal titolo “Glance - You don't have a clue, it's so near!" con la collaborazione della compagnia teatrale La Fabbrica. Per la sezione Moda, sfileranno gli abiti di impronta ecologica della stilista Manuela De Sanctis, che nel 2010 ha dato vita al marchio Rètro. Il Premio Margutta, da sempre simbolo di creatività e fecondità intellettiva, per l’edizione 2013 premia: per la musica Mariella Nava, artista completa, che unisce alle capacità pianistiche e di compositrice quelle di superlativa cantante. Per la televisione Milly Carlucci , che attraverso il suo ultimo programma “Altrimenti ci arrabbiamo”, ha saputo regalare alle famiglie italiane qualche ora di sano, garbato e fresco intrattenimento. La consueta eleganza, compostezza, sicurezza e grande professionalità nel proporre le varie performance, hanno prodotto un programma giovane, di qualità, divertente e dai contenuti estremamente apprezzabili. L’attore Fabio Troiano, personaggio eclettico e dalle molte sfaccettature : nessuno meglio di lui poteva incarnare l’artista a 360°. La scrittrice e dirigente Rai Maria Pia Ammirati, con il suo ultimo romanzo “La danza del mondo” ci dà la misura di come la scrittrice, con il suo costante desiderio di comunicare, trasformi ogni piccola cosa in arte. Roberto Pisoni, direttore del primo canale Sky dedicato all’arte al design e alla cultura, non poteva mancare in via Margutta, la strada dell’arte. Matteo Cavagnini, cestista italiano che gioca per l'S.S.D. Santa Lucia, squadra romana di pallacanestro in carrozzina; in un personaggio come il suo, la disabilità è un valore aggiunto poiché incarna la possibilità di superare le difficoltà e godersi la vita fino in fondo. In ultimo la Dott.ssa Marcella Ribuffo, responsabile del Modulo di Tricologia Medica dell’IDI specializzata nella cura del corpo, della quale ha fatto un’arte.

venerdì 31 maggio 2013

Lo stalking delle finanziarie

Ecco a voi la truffa del secolo, servita su un piatto d'argento con tanto di interessi usurai e stalking, come si chiama ? finanziaria. Da qualche giorno navigando sul web mi è capitato di incombere in articoli e forum dove persone pubblicano le proprie avventure tragiche ed a volte tristi sul recupero credito da parte delle finanziarie. Ho scoperto che queste ultime appaltano i crediti a società estere, le quali creano dei call center formate da ragazzi e ragazze stranieri, per lo più rumeni o polacchi, ai quali viene riconosciuta una percentuale di 1 o 2 euro a recupero rata scaduta. Pur di fare risultato, i ragazzi molte volte violano la legge, telefonando direttamente ai debitori o ai parenti di questi. La legge vieta per privacy alle finanziarie di contattare direttamente e telefonicamente i clienti morosi, i quali possono essere contattati solo per posta raccomandata. Molte volte, l'utilizzo della telefonata ha sfiorata la tragedia, come nel caso di una donna anziana, contattata da un ragazzo straniero del recupero crediti, il quale dopo aver chiesto del figlio per fare un sollecito su di una rata scaduta, ha detto alla mamma del debitore che dopo qualche giorno avrebbero perso la casa. La donna è stata colta da malore e ricoverata d'urgenza per un attacco di cuore. Lo stalking (termine inglese traducibile nell’italiano “fare la posta” e divenuto “atti persecutori” nel codice penale) è un reato. Si punisce con il carcere chiunque pedini, assilli, infastidisca pesantemente - con telefonate, insistenti ricerche di contatto - una persona, tanto da causarle gravi stati d’ansia o di paura per la propria incolumità o per quella di un parente prossimo e da costringerla a cambiare abitudini di vita. (Codice penale articolo 612-bis)

martedì 12 marzo 2013

La pagina dei giochi di Angela Pellicanò

"La pagina dei giochi" è il nuovo progetto dell'artista Angela Pellicanò. L'artista ha voluto vestire i panni di cronista, volendosi interrogare sulla memoria quale condanna dell'uomo. Con queste parole l'artista Angela Pellicanò presenta il progetto espositivo:"La memoria è la condanna dell'uomo?… Probabilmente sì, anche se è la sua potenza. Ma la memoria non è solamente la reminescenza del passato quanto, piuttosto, la sua attuazione nel presente e l’esorcismo sul futuro: avendo visto nel passato la morte noi anticipiamo la nostra morte e allora entriamo nella condizione di poter vivere solo se produciamo “senso”, consapevoli che con la morte tutto il senso implode. La differenza tra l'uomo e l'animale è che l'uomo sa di morire". La mostra, curata dal critico d'arte Jasper Wolf,presentata a catalogo dal Presidente della Fondazione Roma il Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele con il testo critico della gallerista Valentina Moncada. La mostra sarà anche visibile sul sito www.monogramma.it

mercoledì 6 marzo 2013

Giobbe Covatta in sei gradi

7 - 30 - 6 si potrebbe pensare ad una cabala, oppure giocare i numeri al gioco del lotto sulla ruota di Napoli, città nella quale è cresciuto l'attore Giobbe Covatta, in scena con il nuovo spettacolo dal titolo "Sei gradi" presso il Teatro Sala Umberto di Roma. Il titolo del suo nuovo spettacolo, queta volta rappresenta l’aumento in gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta. Lo spettacolo è caratterizzato dal tempo e dal suo trascorrere insieme all'aumento dei gradi della terra fino ad arrivare al numero 6. I vari personaggi che vivranno in queste epoche hanno dalla nostra generazione, ereditato tutto, anche l'aspetto economico, nota dolente. La stravaganza di Giobbe Covatta, il suo ingegno nel criticare ed analizzare i fatti attuali, lo rendono unico e piacevole, come sempre.

martedì 26 febbraio 2013

PD che errori.....

Ancora una volta un inciucio o uno sbaglio fatto a tavolino dal PD ? Ambrosoli ha perso ed ha vinto Maroni che da oggi e' diventato Presidente della Regione Lombardia. Alla mente ritorna il grande flop delle elezioni romani, quando l'attuale sindaco Alemanno ha vinto su Rutelli candidato a sindaco dal centro sinistra ed in particolare dal PD. L'errore e' stato quello di effettuare una candidatura non sbagliata ma persa in partenza, Rutelli non era un candidato vincente, non per l'uomo, ma per il carisma politico che a quel tempo non lo contraddistingueva. Lo stesso errore e' stato fatto in Lombardia, non si doveva candidare un uomo, se pur perbene come Ambrosoli, ad un uomo della Lega (Maroni), che partiva con una percentuale di probabilità più alta di vittoria. Uomini sbagliati o scelte fatte con gli avversari a tavolino? La mia idea e' che l'inciucio sia stato : il nord alla Lega ma fuori dalle decisioni nazionali, se pensate che con la Lombardia la Lega ha tutte le regioni importanti del nord. Se si vuole vincere e lo dimostra il fatto che le elezioni politiche sono state quasi vinte e stravinte le elezioni nella regione Lazio con Zingaretti si punta sul cavallo giusto ed in Lombardia non e' stato così.

mercoledì 16 gennaio 2013

Il premio OpenArt 2013 compie 10 anni

Si apre venerdì 18 gennaio 2013 la X edizione del premio OpenArt 2013, una rassegna di pittura,scultura e fotografia che si svolgerà presso le Sale del Bramante in Piazza del Popolo a Roma. La manifestazione, giunta alla sua X edizione coinvolge oltre 60 artisti provenienti da diverse parti del mondo ed anche da tutta Italia. Il fatto positivo che tale manifestazione ha raggiunto nel corso degli anni, è che diversi artisti provenienti da luoghi diversi, espongono insieme. Artisti israeliani ed artisti palestinesi,spagnoli,colombiani,americani e sopratutto italiani. Il testo presente nel catalogo è del critico d'arte Antonio Sorgente, il quale puntalizza il fatto che pochi spazi sono dati a disposizione degli artisti giovani e meritevoli, uno di questi è proprio OpenArt. Lo stesso Sorgente dice :"Le opere presentate nell’anno 2013 dagli artisti partecipanti (pittori,scultori,fotografi), mostrano una grande varietà di linguaggi espressivi che, al di là delle singole capacità creative, propongono i peculiari sentimenti umani capaci di comunicare, esprimere e rappresentare, la propria realtà interiore, ricca di sensazioni, stati d’animo e sentimenti.".
La mostra in collaborazione con la galleria virtuale www.marguttarte.com si concluderà domenica 20 gennaio 2013.