Loading...

Cerca nel blog

martedì 12 marzo 2013

La pagina dei giochi di Angela Pellicanò

"La pagina dei giochi" è il nuovo progetto dell'artista Angela Pellicanò. L'artista ha voluto vestire i panni di cronista, volendosi interrogare sulla memoria quale condanna dell'uomo. Con queste parole l'artista Angela Pellicanò presenta il progetto espositivo:"La memoria è la condanna dell'uomo?… Probabilmente sì, anche se è la sua potenza. Ma la memoria non è solamente la reminescenza del passato quanto, piuttosto, la sua attuazione nel presente e l’esorcismo sul futuro: avendo visto nel passato la morte noi anticipiamo la nostra morte e allora entriamo nella condizione di poter vivere solo se produciamo “senso”, consapevoli che con la morte tutto il senso implode. La differenza tra l'uomo e l'animale è che l'uomo sa di morire". La mostra, curata dal critico d'arte Jasper Wolf,presentata a catalogo dal Presidente della Fondazione Roma il Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele con il testo critico della gallerista Valentina Moncada. La mostra sarà anche visibile sul sito www.monogramma.it

mercoledì 6 marzo 2013

Giobbe Covatta in sei gradi

7 - 30 - 6 si potrebbe pensare ad una cabala, oppure giocare i numeri al gioco del lotto sulla ruota di Napoli, città nella quale è cresciuto l'attore Giobbe Covatta, in scena con il nuovo spettacolo dal titolo "Sei gradi" presso il Teatro Sala Umberto di Roma. Il titolo del suo nuovo spettacolo, queta volta rappresenta l’aumento in gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta. Lo spettacolo è caratterizzato dal tempo e dal suo trascorrere insieme all'aumento dei gradi della terra fino ad arrivare al numero 6. I vari personaggi che vivranno in queste epoche hanno dalla nostra generazione, ereditato tutto, anche l'aspetto economico, nota dolente. La stravaganza di Giobbe Covatta, il suo ingegno nel criticare ed analizzare i fatti attuali, lo rendono unico e piacevole, come sempre.