Loading...

Cerca nel blog

venerdì 31 maggio 2013

Lo stalking delle finanziarie

Ecco a voi la truffa del secolo, servita su un piatto d'argento con tanto di interessi usurai e stalking, come si chiama ? finanziaria. Da qualche giorno navigando sul web mi è capitato di incombere in articoli e forum dove persone pubblicano le proprie avventure tragiche ed a volte tristi sul recupero credito da parte delle finanziarie. Ho scoperto che queste ultime appaltano i crediti a società estere, le quali creano dei call center formate da ragazzi e ragazze stranieri, per lo più rumeni o polacchi, ai quali viene riconosciuta una percentuale di 1 o 2 euro a recupero rata scaduta. Pur di fare risultato, i ragazzi molte volte violano la legge, telefonando direttamente ai debitori o ai parenti di questi. La legge vieta per privacy alle finanziarie di contattare direttamente e telefonicamente i clienti morosi, i quali possono essere contattati solo per posta raccomandata. Molte volte, l'utilizzo della telefonata ha sfiorata la tragedia, come nel caso di una donna anziana, contattata da un ragazzo straniero del recupero crediti, il quale dopo aver chiesto del figlio per fare un sollecito su di una rata scaduta, ha detto alla mamma del debitore che dopo qualche giorno avrebbero perso la casa. La donna è stata colta da malore e ricoverata d'urgenza per un attacco di cuore. Lo stalking (termine inglese traducibile nell’italiano “fare la posta” e divenuto “atti persecutori” nel codice penale) è un reato. Si punisce con il carcere chiunque pedini, assilli, infastidisca pesantemente - con telefonate, insistenti ricerche di contatto - una persona, tanto da causarle gravi stati d’ansia o di paura per la propria incolumità o per quella di un parente prossimo e da costringerla a cambiare abitudini di vita. (Codice penale articolo 612-bis)